Chiang Mai – day#14

Oggi è stata una giornata un sacco piena. Prima di tutto ho cannato la sveglia per la mia sessione di corsa (vista la zona iper trafficata e il caldo previsto avevo bisogno di iniziare molto presto), ma l’ho accettato serenamente, consapevole del fatto che il famoso 4.o allenamento settimanale è il riposo. Poi ho perso un sacco di tempo (causa ostinazione e determinazione) a cercare uno dei miei templi preferiti, così da poter meditare/pregare ogni mattina. Si deve sapere che una delle cose che caratterizza questa dinamica città è la ricchezza di templi, uno più incredibile dell’altro. Fatto ciò e dopo alcune veloci considerazioni decido di rischiare e parto per la mia sessione, ma non potevo fare scelta più sbagliata: il percorso random proposto dal mio smartwatch mi porta a fare strade ipertrafficate sotto un sole incredibile…e ancora, lo accetto, consapevole che non può esserci di peggio, faccio esperienza! Di seguito alcune immagini di Wat Phantao, tempio sopra citato: di una bellezza disarmante, interni in legno scuro così da far risaltare la bellezza e maestosità di un enorme statua del Buddha in oro.

Sfinito trovo tempo per pranzare (alle 16 addidirttura) in un luogo che già l’anno scorso mi aveva stupito: un pizzeria!! …e sono onesto…non è affatto male!!! Tra l’altro, grazie a questa scelta, scopro che qui vicino c’è un centro Yoga dove poter praticare, al contrario del centro che avevo trovato, molto fuori mano.

Ho solo il tempo di digerire che è già ora del mio massaggio Thai: altra luogo degno di nota, di questa città, è questo piccolo centro di massaggi, gestito da una cooperativa di donne ex galeotte, e personalmente molto brave nella loro tecnica. Mi sa che un giro non sarà sufficiente!

…e chi si ricordava che dopo il mercatino notturno del sabato sera a sud della città vecchia ci fosse anche il mercatino notturno della domenica sera nella zona centro nord dell città??? Quest’ultimo sicuramente non enorme come il più famoso, ma non per questo meno affascinante. La versione domenicale è sicuramente più vivibile della bolgia del sabato sera, e c’è anche l’opportunità di poter incontrare qualche prodotto hand-made al di fuori del circuito di prodotti “made in china” , ma sono onesto, son troppo cotto e desidero solo tornare alla base per provare a capire come rendere efficiente la giornata di domani che inizia con una sessione di yoga…la mia prima!!! Curiosità gioiosa “mode ON”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.