37 gradi – day#8

La giornata di oggi inizia poco dopo l’alba: prima della mia abituale sessione di corsa volevo assistere alle quotidiane offerte fatte ai monaci, dalla gente del paese, in un bellissimo contesto come un pontile in legno che porta giusto al monastero al centro del laghetto, ma arrivo in ritardo, così assisto solo ai momenti finali. Poco importa, è un rituale quotidiano, e tempo, a volte, ne abbiamo troppo.

La sessione di corsa odierna da un lato è davvero spettacolare in primis per il paesaggio che mi circonda (laghetti, viali alberati e bambini che gioiosamente salutano), dall’altro, però, è veramente impegnativa, non solo per il caldo impressionante che già alle 7 si fa sentire, ma per il lavoro interiore di ricerca di motivazioni. Una voce ha rimbombato dentro di me per tutta la sessione… “datti tempo!”  così, non mi rimane altro che ascoltarla, e prendermela con calma. Certo è che…diciamolo…correre qui ha tutto un fascino indescrivibile.

Kao Soi

Fa un caldo particolarmente intenso oggi, tanto che decido di non prendere la bici per il classico giro del parco e mi rifugio, mogio mogio, nell’ostello a studiacchiare un pochino e seguire qualche lezione di coach. Esco solo per pranzo: sempre solito posto, visti i sorrisi meravigliosi che trovo, e oggi mi regalo una bella birra gelata, ed un piatto caldo piccante… Già, solo così posso attenuare la morsa del caldo (classico metodo della nonna).

Riflettevo su quali sono le 10 cose grazie le quali mi piace un sacco ‘sto paese…

  1. La gente sorride, appena possibile
  2. La gente quando ringrazia unisce le mani in segno di rispetto
  3. La gente maneggia i soldi con rispetto, quasi fossero fragili (o forse perché è impressa l’immagine del loro imperatore…..)
  4. Alle 8 tutti, ma proprio tutti (traffico compreso, in particolare nelle piccole cittadine, non certo in centro a Bangkok) si fermano per ascoltare l’inno nazionale
  5. La terza classe, della rete ferroviaria, con il suo incredibile fascino, e la gente che la frequenta
  6. Come tentano di spillarti qualche decimo di euro solo perché sei un occidentale, ma lo fanno senza cattiveria, diventa quindi un gioco il classico contrattare
  7. Il cibo, se da una parte diventa una sfida mangiare sano (le banane fritte sono una leccornia e una droga) dall’altra la frutta è pazzesca!! Mi ingozzerei di sola frutta!
  8. Il mare (…e non so nuotare!)…Sono consapevole che ci sono spiagge incredibili che devono ancora essere visitate (da Bali, al Vietnam, etc), ma queste sono le prime che ho visto, e si sa, la prima volta non si scorda mai
  9. Come viaggiano in scooter (un’ amica diceva che se guidi lo scooter da solo, non sei nessuno – una volta ho visto 4 persone su un classico 50cc)
  10. Last but not least, perché è un paese Buddhista… questo ha molte implicazioni su molti aspetti della vita sociale (spiegarlo in sintesi è davvero complicato)

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.