Emozionarsi

Ho imparato in questi ultimi mesi a cercare, trovare, perdere e ri-cercare una sorta di compromesso tra l’essere sognatore romantico e l’essere logico e razionalmente reale; è bello però, ogni tanto, farsi cullare nei sogni, desideri, ma non nelle aspettative.

Esiste una gara di trail ( = correre immersi nella natura ) che ho posto nell’olimpo dei sogni da realizzare, sia per la location ( isola della Palma – Gran Canarie ), sia per il numero di partecipanti, e di conseguenza l’organizzazione davvero completa, sia per il percorso (si circumnaviga il vulcano dell’isola, per non parlare dei 1000m. di dislivello che si corrono in discesa nel giro di pochissimo), sia per le emozioni che si possono e potrebbero vivere lì. Parlo della Transvucania.

Esiste una ragazza, un’atleta che seguo su YouTube (da quando ha corso la sua prima maratona), il cui sorriso è incredibilmente solare, è di Valencia (motivo in più per seguirla: esercitare la comprensione dell’idioma spagnolo), e, tra le sue tante esperienze di corsa in giro per il mondo, ha corso l’ultima edizione della gara appena citata. Lei si chiama Maigualida Ojeda Pérez.

In questo periodo della mia vita le emozioni, in generale, le vivo in modo esponenziale, e quando ho visto il video (anche se mosso non importa, conta quello che ha comunicato), in particolare l’arrivo, non lo nascondo, e non mi vergogno: ho pianto….

PS: la prossima edizione della Transvulcania è l’11/05/2019…… Chissà!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s